Home » Legge di Attrazione » Come si “Attiva” la Legge di Attrazione

Come si “Attiva” la Legge di Attrazione

La Legge di Attrazione: come si “Attiva”

Cara Amica, Caro Amico,
molti ormai conoscono in qualche modo come funziona la Legge di Attrazione, perché hanno letto uno o più articoli o libri inerenti l’argomento; eppure non tutti sono in grado di manifestare ciò che vogliono nella propria vita e, quindi, non tutti hanno ben compreso come funziona questa importantissima Legge Universale!

Questo lungo articolo vuole dare un aiuto a coloro che ancora non riescono a dare una svolta positiva alla propria esistenza e che continuano ad attrarre risultati a dir poco spiacevoli, perché non sanno come si attiva la Legge di Attrazione.
Per prima cosa specifichiamo che sebbene alla maggior parte di Noi è stato insegnato che esistiamo in un universo meccanico, le attuali conoscenze scientifiche in fisica quantistica, teoria del caos, matematica non lineare e quant’altro, invece danno una convalida al fatto che Noi funzioniamo più come magneti e trasmittenti radio, che come macchine.

La Legge di Attrazione funziona come un Magnete. Cosa significa questo?

Renderci consapevoli di avere la capacità di essere dei magneti, ci pone nell’ottica di capire che siamo in grado di attrarre a Noi le cose, proprio come calamite!
Il pensare che siamo semplici macchine che eseguono o ricevono cose e ordini, è un obsoleto modo di vedere la complessa e magnifica meraviglia che è la nostra esistenza, il nostro corpo e le nostre capacità!
In altre parole, l’attuale conoscenza scientifica, ha dedotto che tutto ciò che ci circonda è “vibrazione”.
Dalle cose più piccole, come un granello di sabbia, alle cose più grandi, come montagne; se guardiamo alla loro essenza, tutto è riconducibile a “vibrazione” della materia.
Ovviamente è la vibrazione che cambia e che quindi determina le cose stesse. Malgrado che i nostri occhi ci inducessero a credere che tutto intorno a Noi è fermo, invece le attuali conoscenze ci dicono che muri, sedie e perfino rocce sono composte da elettroni, che a loro volta sono in movimento perenne e sbalorditivamente veloce.

Quindi, al contrario, tutto è in movimento!

La velocità del movimento o della vibrazione determina se qualcosa sarà visibile oppure no ai nostri occhi!
Un lento movimento vibrazionale crea la materia, invece un veloce movimento vibrazionale crea la parte invisibile cioè la luce, il suono, i raggi X.
Capisco che questo argomento possa sembrare di non facile comprensione, ma ciò che è importante è capire che Noi siamo ben altro che un semplice corpo o insieme di cellule!
Sebbene molti di Noi possono considerarsi come composti da una massa solida in semplice movimento attraverso tempo e spazio, in realtà siamo un campo di energia che è in vibrazione a molti livelli di frequenza differenti, che emana messaggi energetici continuamente.
Ogni pensiero, emozione, parola e azione che da Noi viene espressa, trasporta una vibrazione che attrae una ulteriore vibrazione che è in risonanza con essa.

Questo è il principio della Legge di Attrazione!

Per fare chiarezza possiamo riferirci alla Legge di Gravità la quale definisce che “la materia fisica è sottoposta al campo magnetico terrestre, cioè la materia risponde al magnetismo”.
Nello stesso modo la Legge di Attrazione definisce che “i campi di energia di una vibrazione similare verranno attratti o magnetizzati insieme, cioè vibrazioni simili si attraggono”.
Questa semplice spiegazione della Legge di Attrazione garantisce che il “simile attrae il simile”!
In tal modo la Legge di Attrazione traccia lo show delle nostre vite, perfino se la ignoriamo completamente!
In altre parole, stiamo in ogni momento attraendo nella nostra vita cose e persone, che sono in relazione e in risonanza con le vibrazioni alle quali stiamo immettendo energia.

La domanda importante da farci è la seguente:

Stiamo esercitando questa attrazione in modo consapevole, oppure siamo del tutto inconsapevoli di quello che ci accade?

Attrarre in modo inconsapevole è come emanare fuori di noi un insieme di energia e segnali, alcuni relativi ad esperienze che desideriamo fare ed altri che non desideriamo fare, e ciò comporta che ci ritornano nella nostra esistenza esperienze che desideriamo contemporaneamente a quelle indesiderate, e tutto ciò avviene apparentemente in un insieme casuale.
Praticamente, emanando energia in questo modo creiamo molta confusione e contraddizione nell’universo e di conseguenza nella nostra vita!
Invece, conoscendo il modo di agire della Legge di Attrazione, comprenderemo che nulla è lasciato al caso!
Infatti, una volta che si comprende pienamente come si “attiva” e funziona la Legge di Attrazione, puoi utilizzarla deliberatamente e consapevolmente per attrarre quello che VUOI!

Tre Passi per Creare in modo consapevole

Tutti Noi attraiamo esperienze nella nostra esistenza tramite l’emissione di energia vibrazionale.
La chiave per attrarre una nuova desiderabile esperienza nella nostra vita è emettere energia analoga all’esperienza che vogliamo vivere.
Come è possibile emettere una simile energia? Bisogna capire che è fondamentale vivere come se tale esperienza facesse già parte della realtà attuale che viviamo.
L’Universo e la tua Mente Inconscia, non fa differenza tra l’energia emanata come risposta alla circostante vita reale ed energia emanata come risposta alla vivida immaginazione.
Questo comporta che la visualizzazione di Te stesso all’interno di una energia intrisa di vera prosperità, ti condurrà nella corrispondente vibrazione armonica, con relativo incremento di energia nel tuo “mondo reale”, apportandoti la prosperità visualizzata.
Questo processo che abbiamo appena descritto è Creazione Intenzionale.

La Creazione Intenzionale implica un processo basato su semplici 3 passi:

1 – CHIEDI
2 – L’UNIVERSO RISPONDE
3 – RICEVI CIO’ CHE HAI CHIESTO

Ti sembra troppo semplice? Lo è! A meno che Noi non facciamo il possibile per complicare le cose (siamo maestri in questo!).

Con il passo 1 è impossibile fare confusione.

In qualunque momento noi stiamo sempre chiedendo, se non a parole, certamente con le nostre vibrazioni!
In qualsiasi istante che la nostra vita ci permette una nuova esperienza e quindi “accade”, dalla nostra risposta emozionale siamo in grado di allontanare o perpetuare tale esperienza.
Cioè ogni volta che rispondiamo con gioia o, viceversa, con tristezza ad una esperienza che ci accade, sprigioniamo energia vibrazionale nell’Universo, che per similitudine attrae altre esperienze simili.
Quindi è importante il nostro modo di reagire a tutto ciò che viviamo, piuttosto che farlo in base alla tipologia di esperienza occorsaci!
In altre parole, se emaniamo gioia e fiducia in ogni occasione, a dispetto di ciò che ci capita, allora attireremo altra gioia come risonanza.

Il passo 2 è garantito.

L’Universo è ben organizzato, totalmente fondato, e le sue Leggi sono assolutamente coerenti e conformi; questo implica che ciò che chiediamo con la nostra convinzione è ciò che l’Universo per risonanza e similitudine ci rimanda! A questo punto ci si chiede: “se i passi 1 e 2 vengono effettuati senza errori, allora perché molti di noi fanno l’esperienza di chiedere cose che non si manifestano?”

La domanda che chiarisce questo dubbio è: “la responsabilità”!

Il passo 3 è quello che ci dà più preoccupazione!

Tu visualizzi, stai chiedendo da tempo e l’Universo risponde sempre, ma se tu non hai fiducia in ciò che vuoi questo non è affatto il modo corretto per far giungere a Te ciò che desideri, ovvero non “permetti” che ciò accada!
Questo è uno dei fondamentali passi da comprendere!
Se continuiamo a pensare che l’uomo sia separato dal flusso continuo di energia universale, diamo man forte al vecchio paradigma, e la mancanza di fiducia, insieme alla scarsa forza mentale, farà il resto! E continueremo a desiderare senza permettere di ottenere ciò che vogliamo!
Se noi ci consideriamo separati dal flusso Universale, stiamo bloccando letteralmente il potere dell’Universo a liberare le energie che permettono di ricevere ciò che chiediamo.
Spero che questi 3 semplici punti ti facciano riflettere sul tuo modo di pensare, chiedere e permettere!

Il Misuratore Vibrazionale

Che cosa è? Di cosa si tratta? Il misuratore vibrazionale è un metodo per testare la misura di come percepisci le sensazioni inerenti al tuo stato emozionale. In un modo molto semplice, è un metodo per misurare la tua energia emozionale in alcuni determinati momenti.

Dove si trova il misuratore vibrazionale? Puoi essere capace di prevedere tale misuratore in base alle tue sensazioni profonde al tuo essere, cioè quando provi delle forti emozioni è il tuo misuratore a dartene prova.
In altre parole, il misuratore vibrazionale è sempre aperto a te, puoi sempre averci accesso, è dove risiede la verità, è il “tuo cuore”, sede delle tue emozioni.
Quando le emozioni positive ti invadono e fanno registrare un aumento dei battiti cardiaci allora vuol dire che quella esperienza è per te desiderabile e piacevole.
Altre volte potrebbe risultare più efficace una visualizzazione ed essere “capace” di vedere con gli occhi della tua mente una situazione che ti dona emozione gioiosa.
Altre volte potresti sentirti più vicino alla natura e cinestetico e sentire, come scala del tuo misuratore vibrazionale, semplicemente un senso di armonia nel tuo corpo; o sentire affiorare alle labbra una melodia.
In poche parole puoi avere la conoscenza di dove ti trovi a livello di vibrazione, monitorando il tuo cuore o facendo attenzione al tuo istinto.

Questo misuratore vibrazionale è valutabile? Inizialmente, il misuratore vibrazionale può darti un punto di inizio numerico per ciò che senti frequentemente.
Puoi utilizzare una scala di valori da 1 a 10, dove il valore 1 indica scarsità emozionale.
Nel processo per ottenere una crescita vertiginosa bisogna localizzare dove ci si trova e dove si vuole arrivare.
Devi chiarire che “sei qui” e “vuoi essere lì”, sempre da un punto di vista emozionale.
A partire dal punto in cui ti trovi, il misuratore vibrazionale è uno dei metodi che ti permette di misurare il tuo progresso.

  • Prima cosa tu determini la tua misura di base.
  • Successivamente elabori un programma e lasci andare le tue credenze limitanti e i tuoi blocchi, per lanciare nell’universo il tuo desiderio con appositi esercizi.
  • Infine puoi usare il tuo misuratore vibrazionale per verificare se tu hai amplificato il tuo desiderio e abbassato le tue resistenze.

Usando questo conveniente metodo tu sei sempre connesso al tuo Corpo Cosciente e alla tua Intuitiva Saggezza.
Il tuo corpo emozionale e la tua intuizione non ti deluderanno!
Un ulteriore beneficio del misuratore vibrazionale è dato dal fatto che è fondato sulla fiducia della tua innata conoscenza.

Quanto far lavorare il misuratore vibrazionale? Per facilitare e semplificare il misuratore, come detto poc’anzi , è calibrato da 1 a 10.
Il punto 1 è il più basso, con energia lenta, il punto 10 è il più alto con energia veloce, pura, chiara.
In questa sessione, lo scopo del misuratore è determinare la tua posizione energetica prima della tua “chiusura” e, successivamente, dopo aver eseguito il programma di esercizi, valutare l’eventuale modifica del tuo stato emozionale.
Bisogna essere amorevoli con se stessi, non forzare, così da ottenere informazioni dal misuratore vibrazionale in modo gentile, senza scossoni e forzature.
Tu possiedi tutto ciò di cui hai bisogno senza alterare il livello delle tue emozioni interiori e il tuo misuratore vibrazionale ti aiuterà a raggiungere uno stato emozionale più alto.
Fondamentalmente voglio che tu ti senta in pieno benessere!
Quando ti senti bene questo è lo stato emozionale ottimale per attrarre e creare nella direzione dei desideri del tuo cuore.

Processo per lasciare andare lo stress

Una volta che siamo riusciti a capire “dove siamo”, sfruttando il potere dell’attrazione e usando il misuratore vibrazionale, possiamo facilmente lasciar andare ogni blocco che insinua il fluire dell’energia.
Per poter sbloccare tale fluire, di seguito ci sono 2 semplici esercizi da eseguire con i punti meridiani.
La terapia che sfrutta i punti meridiani non è invasiva, e si esegue semplicemente tamburellando con 2 o 3 dita (pollice, indice e medio) uno dei 2 punti localizzati, permettendo così di lasciar andare ogni tensione o stress.
Questi esercizi sono basati sulla Terapia dei Meridiani conosciuta come Emotional Freedom e Healing ossia Libertà Emozionale e Guarigione (LEG), sviluppate dal dottor Richard Ross.
Tale terapia è un processo integrativo di esperienza ed emozione.
Questo metodo di lasciar andare le tensioni è uno dei tanti metodi, tecniche e terapie sui Meridiani che vengono usate dai Terapisti, e Maestri Orientali e anche in molti campi della Medicina Alternativa a livello Mondiale.
La LEG essenzialmente combina digitopressione, tamburellamenti digitali, frizioni o pressione continua su alcuni punti superiori del corpo, con una, due o tre dita e contemporaneamente pronunciando un’affermazione, o più affermazioni, di alcune credenze limitanti da cui ci vogliamo liberare.
Alla fine della sequenza delle affermazioni, è utile un respiro profondo che serve a supportare profondamente il lasciar andare le tensioni.
In effetti, con questo metodo si evita il programma della Mente Conscia e si accede alla Mente Oscura o Mente Inconscia, effettuando un rilassamento a livello cellulare.

Di seguito descriviamo il processo da eseguire per localizzare i 2 punti Meridiani:

1 – il primo punto è detto “punto del cuore” che si trova sul seno sinistro, lungo la clavicola. E’ un punto che si trova inferiormente sulla clavicola, andando verso la spalla fino a trovare un punto sensibile o dolente nei dintorni di quell’area lungo la clavicola.

Localizzato il punto si procede tamburellando quello specifico punto con 3 dita, formando un cerchio (indice, medio, pollice).

2 – il secondo punto è una protrusione ossea sul retro della testa, situata dove il cranio incontra la cima del collo nel mezzo dell’osso occipitale, che corre da un orecchio all’altro.
Localizzato il punto si procede tamburellando, frizionando o semplicemente esercitando una pressione regolare su di esso.

Per lasciar andare le tensioni e lo stress accumulati in noi, per prima cosa bisogna focalizzarsi sul problema o limite o pronunciare a voce quello che si sta sperimentando attualmente nella nostra esistenza quotidiana.

Ad esempio: “Sono arrabbiata o triste per…” (situazione, conflitto, problema, etc..) e frizionare con delicatezza sul punto cuore, affermando a voce alcune o tutte le seguenti affermazioni:

• “io scaccio fuori da tutti i programmi mentali le credenze limitanti che mi porto in questa vita”
• “io mi rilasso, lascio andare, trasmuto e purifico tutti gli aspetti delle mie affermazioni ora e per sempre”
• “io ora lascio andare tutte le paure e i pensieri pertinenti alle mie affermazioni e ordino che non ritornino nella mente né ora né mai”
• “io revoco, rescindo e lascio andare tutti gli accordi, tutti i vincoli, tutti i contratti che nel futuro non sono in allineamento con i miei veri obiettivi della mia vita”
• “io mi concedo miracoli nella mia vita, ora”
Quando hai completato le tue affermazioni, termina con le frizioni sul punto e mantieni ancora per un po’ il punto, prendendo un profondo respiro a pieni polmoni, dentro e fuori, inspirando ed espirando.
Per tutte le affermazioni e per entrambi i punti, gentilmente tamburella con le dita oppure usando il palmo della mano per fare pressione sul punto localizzato.
Ovviamente puoi essere creativo con le affermazioni e includerne altre tue personali!

Facendo pressione sulla protrusione ossea sul dietro della testa, affermare a voce le seguenti affermazioni:

• “io sono un tutt’uno con la Sorgente di Energia”
• “io scelgo di essere un magnete per attrarre in me bontà”
• “io permetto alla mia vita tutto ciò che voglio con facilità e grazia”
• “io scelgo di essere fiducioso e mi affido alla mia forza interiore”
• “io scelgo di amare e approvare me stesso”
• “io scelgo di accettare amore, aiuto e guarigione”
• “io scelgo di sentirmi sicuro e dimostrare questa sicurezza pienamente nel mondo, adesso”
• “io invoco un nuovo impegno a vivere una vita di pace, gioia e prosperità”
• “io scelgo di vivere pienamente nel flusso ed avere gioia”
• “io scelgo un modo di essere a me congeniale ora, nel futuro, per sempre”

Così deve essere! Così è!

Una volta che hai completato la sequenza delle affermazioni, fai un profondo e purificante respiro dentro e fuori, inspira ed espira più volte, finché ti senti soddisfatto e rilassato.
Puoi riflettere e soffermarti su alcune affermazioni o puoi ripeterne alcune durante il processo di picchiettamento o tamburellamento.

Come Creare Prosperità dall’interno all’esterno

Di seguito ci sono 10 punti su cui riflettere e comprendere:

1 – la tua manifestazione esteriore è sempre lo specchio di ciò che stai facendo al tuo interno.
2 – quando cambi il tuo programma interiore, i risultati esterni cambieranno di conseguenza.
3 – se tu non ottieni un qualcosa che vuoi questo è dovuto al fatto che non sei in risonanza energeticamente con esso (mente, corpo, anima).
4 – se tu hai qualcosa nella tua vita che non vuoi, questo è dovuto al fatto che ora sei esattamente in risonanza energeticamente con esso.
5 – in qualsiasi momento del tuo processo di attrazione vuoi qualcosa che non hai, oppure hai qualcosa che non vuoi, per cambiare questo stato di attrazione devi imparare consapevolmente a trasferire la tua energia e così attirerai risultati totalmente differenti.
6 – le Leggi Universali sono perfettamente chiare e assolutamente coerenti.
7 – per poter cambiare la tua Attrazione hai 3 opzioni da eseguire:

A - fare chiarezza circa quello che vuoi.
B - allineare la tua energia con quello che vuoi.
C - impegnarti a ricevere quello che vuoi, e sarà tuo.

8 – la semplice conoscenza di qualcosa a livello intellettuale o conscio ti permette di attivare un piccolo potere in Te.

Quando ti focalizzi su una Verità e la interiorizzi, in modo che diventi ciò che Tu sei veramente a livello cellulare ed energetico, allora irradierai questa Verità esteriormente e la tua totale esperienza di Vita sarà cambiata.

9 – il modo più veloce per bloccare i tuoi sforzi e il tuo impegno a creare una vita di amore e gioia è mantenerti in una spirale di energia negativa.

Alcune emozioni come paura, ansia, disistima, senso di separazione, senso di abbandono e scarsa consapevolezza, motivano azioni che ci conducono verso la mancanza e tutto ciò è controproducente. Invece, scacciando la paura e similari emozioni, lo sconforto va via e lasciamo che emozioni positive vengano attratte a noi.

10 – il modo più veloce per permettere a Te Stesso la manifestazione dei tuoi sogni e desideri è:

A – Conoscere ed Applicare le Leggi Universali.
B - Consapevolmente allineare la tua energia con ciò che vuoi.
C -Compiere l’azione (positiva, fluente, entusiastica) a partire da un’ispirazione o emozione positiva, trascinando così il benessere verso la tua vita, piuttosto che partire da una motivazione.

Abraham ha detto

1. “la Legge di Attrazione, la più potente Legge Universale, è tua amica”.
2. “quello che è in risonanza con Te stesso è attirato a Te, tu stai attirando l’essenza di qualunque cosa o persona a cui stai dando attenzione, vuoi o non vuoi”.
3. “quando incontri cose che ti rivalutano e apprezzano e le usi come punto di focalizzazione, il tuo mondo tende a migliorare in tutti gli altri aspetti”.
4. “puoi avere 99 cose sbagliate nella tua vita e 1 cosa che sta andando bene, se tu focalizzi la tua energia e attenzione su quella unica cosa che sta andando bene, le altre 99 vanno via, o migliorano, perché la Legge di Attrazione non consente – nella tua emanazione vibrazionale – qualcosa che non sia in armonia”.
5. “Tu non puoi sentire benessere ed essere triste contemporaneamente”.
6. “Tu non puoi apprezzare o biasimare qualcosa contemporaneamente”.
7. “il funzionamento della Legge di Attrazione ci fa comprendere che se inizi la tua pratica, con uno specifico orientamento di ciò che vuoi, la tua vibrazione ti apporta benessere e, mentre continui questa pratica, la tua vita andrà sempre più migliorando”.
8. “se tu conti sull’evidenza fisica e sulla manifestazione prima di rallegrarti, allora hai una sorta di buco, varco, apertura, dispersione energetica”.
9. “se potessi essere lì mi sentirei meglio? Non posso sentirmi meglio prima di essere lì? Queste sono affermazioni che creano il buco, l’apertura alla dispersione di energia”.
10.“ puoi essere l’unica eccezione in tutto l’Universo? Puoi fare meglio? Puoi cambiare le circostanze in modo da sentirti meglio? Questo è un modo che crea ed aumenta la tua fiducia e di conseguenza l’energia attrattiva.”

Questo Articolo ti ha consentito di imparare lavorare sulla Tua interiorità, su come reagiamo agli eventi che ci accadono? Ricorda che puoi escogitare un modo per cambiare la tua vibrazione e, di conseguenza, ciò che chiedi fluisce facilmente nella tua vita sotto forma di esperienze! Metti queste informazioni alla prova, oggi stesso e condividile con tutti i Tuoi Cari!

23 commenti

  1. Ciao Fausto, avevo già pubblicato un commento ma temo non sia arrivato. Boh! Non capisco come funziona! Ad ogni modo volevo farti i miei complimenti per i tuoi articoli che sono sempre ben dettagliati. La mia vita è sempre stata un disastro in campo sentimentale e ora ho deciso di mettere in pratica la legge d’attrazione. Posso dirti che però non è facile? Ho dei momenti di sconforto in cui mi deprimo, in più i miei colleghi sono tutti abbastanza “negativi” nel senso che sono sempre pessimisti e io mi lascio contagiare!!! Nonostante ciò cerco di tenere duro e non mollare!!!! Ma a te non capitano mai momenti di sconforto? E se ti capitano come fai a tirarti su?

    • Ciao Barbara, tutto ok. I Tuoi Commenti sono stati pubblicati correttamente. Mi chiedi se a me capitano dei momenti di sconforto? Tutti i giorni, credimi. Non ho nessuna vergogna ad ammetterlo. Sono un Essere Umano normalissimo, con le mie paure, fragilità e contraddizioni. Quando mi prende lo sconforto faccio esattamente ciò che consiglio a tutte le Amiche e agli Amici del Sito: leggo, studio, ascolto Audio Brainwave che creo personalmente o che acquisto; mi focalizzo su ciò che ho di più caro al mondo: mia Mamma e parte della mia Famiglia, una casa, cibo, vestiti, piccole comodità, la salute, i miei libri, la voglia di migliorarmi costantemente.
      Circa i colleghi negativi, usa il Freiling: non focalizzarti sulla loro negatività, perché se noti questo è solo perché E’ IN TE LA NEGATIVITA’. Al contrario dai loro entusiasmo, sorrisi e buonumore e non tarderai a vedere nei loro atteggiamenti qualcosa di completamente opposto a ciò che noti adesso.

      Un Abbraccio,
      Fausto

  2. Ciao Fausto, i tuoi articoli sono sorprendenti. Scopro ed imparo delle cose, che mi stanno meravigliando e correggendo. Mi ha colpito un post , che hai scritto qualche anno fa, riguardo i cuori spezzati. Scrivi che se ami davvero una persona, che ti ha lasciato, devi “lasciarla andare”. Hai aggiunto che tu l’hai fatto, con la donna che amavi. Posso chiederti come e’ andata a finire?

  3. Grazie per il tuo suggerimento! Ci proverò senz’altro. Per quanto riguarda il discorso “Lei è tornata con il suo ex” anche a me è successa una cosa simile, solo che Lui non è tornato con la sua ex ma con una nuova ragazza. Anch’io come te spero che sarà per una prossima vita, ci credo fermamente perché secondo me io e lui eravamo legati da un filo invisibile, ancora oggi mi chiedo se io mi sia sbagliata, se ho visto cose che in realtà non c’erano oppure se quello che ho visto c’era veramente. Io con lui mi sentivo davvero bene, ma forse non era lo stesso per lui, oppure era proprio per questo che lui ha preferito fuggire. Chi lo sa!!! Eppure ci credi se ti dico che nonostante lui stia con un’altra io mi sento quasi in colpa ad interessarmi ad altri ragazzi? Non so spiegarmi la ragione di questa cosa, eppure è così. Mi sento come se fosse un “tradimento” se io dovessi frequentare qualcun altro! Spero di venirne fuori davvero perché non è possibile vivere così!!!!!!

  4. Grazie per la tua risposta!
    Per quanto riguarda la tua storia con Lei, sembra una storia capitata anche a me. Anche io l’ho lasciato andare perché lui non è per le relazioni stabili ma preferisce coltivare amicizie “intime” senza alcuna intenzione di costruire qualcosa di stabile con la ragazza di turno. Ora sono due anni che non ci vediamo più. Arriviamo al punto cruciale che potrà sembrarti ridicolo e in effetti lo sembra anche a me……………..io mi sento quasi in colpa ad interessarmi ad altri ragazzi!! Non so spiegarmi la ragione di questo stato d’animo, è come se dentro di me io sentissi che lui è il ragazzo giusto per me, che è solo questione di tempo ma che prima o poi io e lui staremo insieme e quindi se io mi metto a frequentare qualcun altro potrei “rovinare” tutto. Ma ti pare una situazione normale???!!!! No! Non è normale neppure per me, eppure se mi immagino di incontrare un giorno questo ragazzo e dirgli “mi sono fidanzata/sposata” non potrei fare a meno di provare un senso di colpa e vergogna nei suoi confronti.
    Spero di venirne fuori in un modo o nell’altro perché non è possibile vivere così!!!!

    • Ciao Barbara, capisco cosa intendi e come Ti senti. Il Tuo Sentimento dimostra che sei una Persona molto sensibile e con Valori molto sani. Il mio consiglio è di seguire con serenità questo Tuo sentire, senza forzarlo e senza FORZARTI a rimanere in attesa che Lui torni. Non credo sia giusto verso Te stessa attendere una Persona che, da quello che dici, cerca ben altro. Lasciati andare e vedi cosa accade.

  5. Ops……..scusate………mi intendo poco di internet e mi ritrovo sempre a mettere commenti doppi. Non vedendoli pubblicati pensavo non fossero arrivati!!! Chiedo scusa di nuovo!

  6. Ciao Fausto, ti ho scritto giorni fa, chiedendoti se fossi tornato con la tua ex. Ho letto anche un tuo intervento, sotto non ricordo quale post, in cui rimproveravi i tanti che scrivono dicendo che vogliono tornare con il proprio ex. L’amore non e’ possesso, dicevi giustamente. Pero’ quando ami una persona, che ti ha lasciato per colpa tua, tu ti penti profondamente e desideri con tutto il cuore ricominciare con lei e farla felice ed essere tu felice, beh, io penso che questo desiderio e’ buono e bello..perche’ non dovrebbe manifestarsi? E come fare per poter davvero farlo manifestare, senza fare errori grossolani, che sviano soltanto?

    • Ciao Sara. Si, e Ti ho risposto che non ci sono tornato :D
      Circa quello che scrivi in questo messaggio: non c’è dubbio che pentirsi SINCERAMENTE per gli errori commessi è ammirevole, si dimostra Umiltà e voglia di mettersi sempre in discussione ma…c’è un però per quanto riguarda la Tua richiesta e, consentimi di dirlo, riguarda l’altra Persona. Tu chiedi “ma se mi pento perché lui non torna?” “Come farlo tornare, ed evitare di fare errori grossolani?”. In pratica chiedi all’Universo di far tornare da te quest’Uomo…Domanda: ma Lui vuole tornare da Te? Non mettiamo in mezzo le tecniche di Manifesting ogni volta per circuire le Persone a farle tornare, altrimenti siamo alle solite.

      Un Abbraccio,
      Fausto

      • Non ho scritto quello che tu hai riportato tra virgolette. Ho usato parole diverse e, soprattutto un senso diverso. Io ho un desiderio nel mio cuore. E so che si manifesterà. Credo nei miracoli. Fermamente. Ma non hai colto il significato di quello che ho detto. Tutto qui. Ciao :)

  7. Cosa si deve fare per ottenere risposta? No non cerco risposte dall’Universo, ma soltanto da chi gestisce questo sito (che da tempo seguo con molto interesse). Tuttavia diciamo che al momento il mio interesse sta calando in maniera direttamente proporzionale alla vostra noncuranza.
    Questo non è il luogo adatto per parlare del mio problema (che non è esistenziale, ma è solo un problema tecnico che dovreste risolvere), ma forse se scrivo un commento qui magari qualcuno ha il buon cuore di rispondere, dato che sembra che le mie mail inviate al seguente indirizzo (rimosso dall’admin, per privacy) non le legge nessuno, o se leggete non rispondete. Bho! Magari adesso provo ad applicare la tecnica della visualizzazione e forse riuscirò a manifestare una vostra risposta nella mia casella di posta elettronica :-D.
    Ho acquistato un ebook (La mia legge di attrazione), ho effettuato il pagamento tramite PayPal (vi ho anche inviato la ricevuta di pagamento all’indirizzo *****indirizzo email rimosso dall’admin, per privacy****) ma non ho mai ricevuto la mail per poter scaricare l’ebook stesso. I 9€ però mi sono stati scalati dal mio conto PayPal, ho controllato, , quindi significa che il pagamento lo avete ricevuto! Quindi, dov’è il mio ebook? Vorrei semplicemente ricevere ciò per cui ho pagato. Non pretendo tanto! Vi ho già inviato 2 mail con richiesta di assistenza, senza ricevere, per ora alcuna risposta. Vediamo se adesso mi risponderete!
    Attendo fiduciosa….e magari cercherò di attrarre una vostra cortese risposta :-D.
    Grazie.

    • Ciao Kris, il problema è questo: chi utilizza hotmail rischia di trovarsi le email nello spam. Il nostro sistema invia SEMPRE le istruzioni per scaricare l’ebook. Ti ho appena inviato una email contenente il link per scaricare l’ebook.

      P.S. MAI ricevute le Tue email!

  8. Ciao Fausto scusami volevo farti una domanda: se ci si focalizza su ciò che non si ha ma che si vuole avere, il sentimento che si prova è un sentimento di vuoto, di mancanza, il quale teoricamente attrae altro vuoto, altra mancanza.. Come si può davvero riuscire ad attrarre ciò che non sia ha (dal momento che per l’appunto non avendolo si sente di non averlo e ciò provoca tristezza) per arrivare alla vera Felicità,al vero Amore, alla vera ricchezza d’Animo ?
    Julie :)

  9. Grazie per il tuo messaggio. Mi dispiace rompere sempre le scatole, ma le tue parole sono sempre confortanti. Questi ultimi giorni sono stati un po’ sottotono, però mi affido alla LOA per tirarmi su il morale. Il “problema” di questi giorni non è un vero e proprio problema, ma è una cosa che mi butta giù di morale. Più che altro non so spiegarmi il perchè di tutto questo! Io sono una persona di poche parole, ma veramente pochissime parole………..quando sono in ufficio (e in ufficio siamo tutte donne!) non parlo mai, non mi va di parlare della mia vita, di raccontare le mie cose, se mi vengono fatte domande personali rispondo a monosillabi, è vero che ognuno ha il proprio carattere, però io mi sento a disagio quando sono in mezzo alle persone proprio per questo motivo. Non so spiegare il perchè non mi viene voglia di parlare. Parlo abbastanza con le poche amiche che ho, però non sono loquace nemmeno con loro. Questo mi fa sentire diversa. Diversa perchè in ufficio io sono l’unica a starmene sulle mie, i colleghi sanno pochissimo di me perchè io non intervengo mai nei loro discorsi (che poi c’è da dire che i loro discorsi sono spesso pettegolezzi su altre persone e io non sopporto spettegolare!!!!), anche al di fuori dell’ufficio quando sono in mezzo alla gente passo inosservata perchè non trovo mai alcun argomento su cui intervenire. Preferisco ascoltare piuttosto che parlare. Da una parte questo è anche un pregio perchè ascoltando gli altri riesco quasi subito a farmi un’idea della persona che ho davanti. Purtroppo però il mio carattere mi penalizza perchè le altre persone mi giudicano antipatica e asociale. Anche i miei genitori mi dicono che dovrei parlare di più perchè faccio brutta figura se non apro bocca quando siamo in mezzo ai parenti o agli amici di famiglia. Ma se io sono così cosa posso farci??!!! Per dirla tutta, secondo me è sempre per colpa del mio carattere se non trovo la mia anima gemella. Inevitabilmente una ragazza che si mette in mostra attira di più l’attenzione dei ragazzi rispetto a me che sono praticamente invisibile!!

Ti è piaciuto l'Articolo? Ci fai conoscere le Tue considerazioni? Grazie!

days
hours
minutes
seconds
Scroll To Top