Seminario sulla Legge di Attrazione | Milano, 3 Aprile 2011

Avete letto The Secret o il nuovissimo The Power e siete rimasti affascinati dalla misteriosa Legge di Attrazione? Vorreste saperne di più, e soprattutto imparare ad applicarla per raggiungere i grandi obiettivi della vostra vita? Allora non perdete l’occasione di partecipare al Seminario sulla Legge di Attrazione che si svolgerà domenica 3 aprile a Milano!

Continua a leggere...

Trasformalo in qualcosa di Positivo

Mi capita spesso di leggere le lamentele di persone che hanno smesso di credere a quanto espresso in libri autorevoli come La Chiave Suprema di Charles Haanel, o Attaining your desires di Genevieve Behrend, o nel più recente bestseller The Secret, solo perché, dopo alcuni successi iniziali, la magia “si è spenta”, e la LOA non funziona più come prima. Vi dirò una cosa: la Legge di Attrazione non smette di funzionare dopo la data di scadenza, perché non esiste una data di scadenza.

Continua a leggere...

Agire per Amore

Anche se nella vostra esperienza può esservi sembrato che chi agisce con odio raggiunge apparentemente i suoi scopi, non lasciatevi trarne in inganno: dalla cattiveria non può sorgere la felicità; essa non può costruire, può solo distruggere.
Nel corso della storia, non ci sono mai stati esempi in cui l’odio abbia portato gioia agli uomini, perché l’odio è una forza distruttiva che può solo corrodere chi la serba dentro di sé.

Continua a leggere...

Tre semplici metodi per Manifestare i Tuoi Desideri

Molte persone accusano gli autori di The Secret o degli altri libri sulla Legge di Attrazione di speculare sulla buona fede dei lettori e di far soldi alle loro spalle, propinando volumi pieni di sciocchezze. Questo perché queste stesse persone non sono riuscite a manifestare ciò che avevano chiesto e, piuttosto che perseverare, hanno preferito abbandonare le speranze e tornare alla loro vita di sempre.

Continua a leggere...

Essere Ricchi

Studi sociologici effettuati da enti specializzati hanno osservato e dimostrato che su tutta la popolazione italiana, solo il 3% dei cosiddetti “poveri” riesce a elevare la sua posizione sociale. È un dato sconfortante, ma perfettamente comprensibile: chi nasce ricco è “educato” all’abbondanza, sa cosa significa poter spendere soldi senza le preoccupazioni di fine mese, come bollette, tasse, assicurazioni, non vive il presente con l’ansia di risparmiare per il futuro e, in genere, cresce più sicuro, cosa che si traduce in una perdurata stabilità economica.

Continua a leggere...